01 Marzo 2024
News

10 anni di Raggi di Speranza in Stazione

Raggi di Speranza in Stazione compie 10 anni. Vogliamo ringraziare davvero di cuore tutti quelli che ci sono stati vicini. Alcuni di voi ci hanno supportato fin dall’inizio, altri si sono aggiunti nel percorso di questi dieci anni di attività. La vostra perseveranza ha costituito un punto di riferimeto per i nostri ospiti e mi auguro che possiate continuare a camminare con noi, rendendo possibile la crescita dell’Associazione. Insieme saremo un segno visibile di quella umanità che scalda i cuori.

Con il vostro sostegno abbiamo:
- somministrato 180 mila pasti serali in dieci anni
- consegnato 1670 pacchi alimentari a famiglie in grave difficoltà economica
- sostenuto spese sanitarie di visite specialistiche per famiglie monoreddito che non potevano permettersi le cure;
- aperto lo sportello d’ascolto psicologico Mariposa sia per le persone senza dimora, sia per i nostri concittadini in difficoltà che necessitano di ascolto e sostegno;
- è stato attivato uno sportello legale per psd;
- Inoltre, presso gli appartamenti messi a disposizione dalla Fondazione Giorgio Tesi Group, abbiamo ospitato 36 psd, che hanno aderito al programma di reinserimento sociale.

Ora, permettetemi un breve accenno su come è nata l’Associazione.
Nel 2011, insieme ad alcune amiche, la sera avevamo iniziato ad andare a portare panini caffellatte caldo e coperte a persone che vedevamo dormire sui cartoni nei pressi della stazione ferroviaria.
Abbiamo proseguito in questo modo fin quando non siamo divenuti un bel gruppetto di persone. Una sera un uomo di nome Ben, quando ci ha visto ha esclamato: “Voi siete un raggio di speranza”. La risposta è stata è spontanea.“ Allora saremo l’Associazione Raggi di Speranza” ho risposto scherzando.
Di lì a poco, grazie alla vendita del libro sulla vita del Diacono e amico fraterno Giampiero Gherardeschi, voluto dalla Famiglia Tesi, è stato possibile costituire l’Associazione Raggi di Speranza in Stazione nel 2012.
E’ stato così, che per otto anni, abbiamo svolto il nostro servizio grazie ad un furgone attrezzato che ci ha permesso di accogliere le persone anche se eravamo in strada o in una piazzola. Ma, il nostro desiderio era quello di avere una sede per accogliere le loro storie, i loro drammi personali e i loro sorrisi.
Questo è stato possibile grazie ad una persone speciale, il Dottor Luca Iozzelli, che ha fatto suo il nostro sogno e grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, ci ha permesso di realizzarlo.
Raggi di Speranza è divenuta una grande famiglia costituita sia da chi ci sostiene economicamente, sia da chi partecipa attivamente al servizio di volontariato. Se l’Associazione è riuscita a raggiungere questo traguardo, è sicuramente grazie ai volontari che, con passione attenzione e gentilezza svolgono questo servizio.
In questi anni ho conosciuto donne e uomini di ogni età che hanno donato il loro tempo agli ospiti con tanta premura. Proprio grazie a questa dimensione affettiva si sono creati legami che nutrono l’anima di chi chiede, ma soprattutto di chi accoglie.
Infatti, la distribuzione del pasto, diventa occasione d’incontro attraverso il quale le persone ci permettono di entrare nelle loro vite segnate profondamente dal vuoto dalla solitudine e dalla mancanza.

L’impegno di questi anni dell’associazione, è stato raccolto in un piccolo libro dalla giornalista Alessandra Chirimischi e dalla grafica Sandra Marliani che ringrazio di cuore per essersi dedicate con professionalità e passione a tessere insieme i fili delle varie attività da noi svolte.

Se possiamo festeggiare questo importante traguardo è perché tutti voi avete contribuito in qualche modo a far sì che l’Associazione andasse avanti.
Ognuno di voi per noi è un dono prezioso ed io non so trovare le parole per dirvi ancora una volta, grazie.

Il Presidente
Maria Scarpellino

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie