09 Agosto 2020
News

Discorso Inaugurazione Sede

15-07-2019 14:17 - Le novità di Raggi di Speranza in Stazione
"A nome mio e del Consiglio Direttivo dell'Associazione Raggi di Speranza in Stazione, che ho l'onore di rappresentare, do il benvenuto alle Autorità, a tutti coloro che ci sostengono, ai volontari e a tutti gli amici qui presenti all'inaugurazione della nostra sede.
E' con grande gioia ed emozione che oggi festeggiamo questo evento così significativo per i senza dimora, per noi e per la nostra città.

E' un sogno che si realizza e per questo vogliamo esprimere il nostro sentito ringraziamento al Presidente dott. Luca Iozzelli e al Consiglio di Amministrazione della Fondazione Caript, che ci hanno concesso questi locali in comodato d'uso gratuito, dimostrando una grandissima sensibilità verso le persone che vivono ai margini della nostra comunità.

La nostra attività inizia nel 2011 quando io ed un'amica abbiamo notato la presenza di diverse persone accampate su cartoni nell'area antistante la stazione ferroviaria. Spinte dal desiderio di fare qualcosa per loro abbiamo iniziato a portare loro del cibo e del vestiario: le necessità più immediate infatti ci hanno consentito di avvicinarli e poco a poco scoprire il loro mondo fatto di drammi, di problemi, di assenze. Ma le nostre sole forze non erano sufficienti ad affrontare tutto ciò e nel 2012 è nata l'Associazione Raggi di Speranza in Stazione.

Nel corso degli anni abbiamo ricevuto diverse donazioni: un auto berlingo dalla Fondazione CARIPT per il ritiro e la distribuzione di indumenti, un furgone attrezzato dalla Fondazione Giorgio Tesi per la somministrazione dei pasti in strada e due appartamenti in comodato d'uso gratuito che utilizziamo come case di accoglienza per coloro che entrano a far parte del progetto di reinserimento sociale. Tale percorso lo realizzano con l'aiuto di figure professionali un educatore e una psicoterapeuta, finanziati con il contributo della Fondazione CARIPT.
Inoltre, abbiamo anche una ex-cappella donata dai fratelli Tesi di Ramini che abbiamo ristrutturato lo scorso anno dotandola anche di servizi igienici che usiamo per l'igiene personale dei senza dimora e per lo stoccaggio degli indumenti.
Grazie alla sensibilità di questi benefattori e tanti altri, che purtroppo è impossibile citare ad uno ad uno perchè grazie a Dio sono tanti, e dunque mi limito a ricordare quelli che ci seguono costantemente dall'inizio, per es. le società All Insurance Broker ed E-Investment, la Chiesa Valdese e la società Ferretti Afriso é la Fondazione Banco Alimentare, è stato possibile andare avanti e arrivare fino a oggi.
Ma il sostegno è andato oltre poiché l'attenzione del CDA della Fondazione CARIPT ha permesso al nostro sogno di divenire una realtà, un aiuto concreto che permetterà ai senza dimora di consumare un pasto in una situazione di maggiore riservatezza. L'esposizione agli sguardi dei passanti infatti creava molto disagio dal momento che alcuni di loro un tempo avevano lavoro, casa e famiglia nella nostra città. Senza considerare inoltre le difficoltà di consumare i pasti su un piazzale con tutte le situazioni climatiche: dal caldo bollente al freddo intenso.
Gli stessi disagi da loro sofferti sono stati affrontati anche da noi volontari, ma la dedizione e il desiderio di rendersi utile per chi è meno fortunato ha reso tutto più sopportabile.
Oggi da un esiguo numero siamo giunti ad essere un gruppo consistente di una sessantina di volontari impegnati in vari servizi: dall'approvvigionamento alla distribuzione dei pasti e del vestiario, dall'assistenza e cura all'ascolto.

Le realtà con cui siamo entrati in contatto ci hanno mostrato che i senza dimora non sono solo persone che hanno scelto di esserlo o che soffrono di dipendenze varie, ma persone che, in seguito alla crisi economica hanno perduto i loro punti di riferimento: il lavoro, la famiglia e la casa.
La nostra Associazione rappresenta un tentativo di dare una risposta a coloro che si trovano in questa condizione di perdita e smarrimento. Aiutare queste persone non significa solo dar loro cibo, vestiti e coperte, ma anche creare legami che permettano di lavorare sulle loro oramai esigue risorse, ridotte dalle avversità.
Da oggi dunque questi locali diventano anche luogo di incontro, socializzazione e ascolto.

Grazie alla Fondazione CARIPT per aver anche sostenuto tutte le spese per l'adeguamento dei locali.
Grazie alla società All Insurance Broker per l'arredamento della cucina.
Grazie alla farmacia Scorcelletti, alla dott.ssa Tiziana Pofferi e alla Manifattura Filtex per aver arredato le sale da pranzo.
Grazie al Circolo di Capostrada e alla Cooperativa Don Chisciotte per averci offerto il buffet di stasera.
Un ringraziamento infine ai volontari perché grazie alla loro presenza e al loro operato hanno permesso all'Associazione di crescere sempre più.
Concludo con una citazione del drammaturgo greco, Sofocle “l'opera umana più bella è di essere utile al prossimo”."

Il Presidente
Maria Scarpellino


Realizzazione siti web www.sitoper.it