26 Novembre 2020
News

La sede di Raggi di Speranza in Stazione un anno dopo

15-07-2020 09:00 - Le novità di Raggi di Speranza in Stazione
Compie un anno, il prossimo 15 luglio, la sede operativa dell'Organizzazione di Volontariato “Raggi di Speranza in Stazione” di Pistoia.
L'Organizzazione è composta da oltre sessanta volontari che si prendono cura di persone in condizioni di disagio estremo, senza fissa dimora, garantendo beni di prima necessità ed aiutandoli, dove possibile, a riacquistare la loro dignità attraverso percorsi di recupero.
Per otto anni tutto questo è avvenuto direttamente in strada, in qualunque condizione atmosferica e con le immaginabili difficoltà legate alle circostanze ambientali, prima fra tutte la mancanza di uno spazio adeguato dove accogliere tante persone.
In questa situazione così complessa nel luglio scorso si è avuta una svolta decisiva grazie all'intervento della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia che, da sempre vicina e sensibile all'attività dell'Organizzazione, ha locato, assumendosene gli oneri, l'immobile di via Vittorio Veneto 2, per concederlo in uso gratuito all'Organizzazione.
La disponibilità di una sede operativa con ambienti confortevoli e servizi igienici, ha rappresentato una vera e propria svolta per tutti, senzatetto e volontari. Lavarsi, parlare, poter stare in riservatezza in un ambiente sicuro e protetto: oggi è finalmente possibile. Non solo, ma l'accoglienza dignitosa che la sede ha garantito si è rivelata essenziale in questo periodo di emergenza sanitaria, in cui l'attività non avrebbe potuto altrimenti svolgersi in condizioni di sicurezza.
L'immobile di via Vittorio Veneto, dotato di ampi locali e di una cucina attrezzata, ha consentito ai volontari di cucinare pasti completi direttamente in sede (mentre in passato ognuno contribuiva preparandoli in casa propria con le relative difficoltà).
Di regola la sede viene aperta dalle ore 19 alle ore 20.30 e in questo orario i senzatetto possono usufruire dei servizi, cenare e ricevere generi alimentari anche per il pranzo del giorno successivo. Attualmente, in ottemperanza alle disposizioni normative di contrasto alla diffusione del virus Covid-19, i pasti sono distribuiti in confezioni sigillate all'esterno dei locali, in attesa di poter riaprire gli spazi interni. In questo modo si è evitata l'interruzione di un servizio che è diventato un riferimento e sul quale ogni sera circa 50 persone fra le più indifese e bisognose contano non solo per nutrirsi, ma soprattutto per recuperare la speranza e rialzarsi da una condizione di estrema solitudine.
Per tutto questo saremo sempre grati alla Fondazione CARIPT che non ci ha mai fatto mancare il suo sostegno.
Colgo inoltre l'occasione per ringraziare anche tutti coloro che ci hanno accompagnati negli anni fornendoci molteplici opportunità di miglioramento e di crescita: Fondazione Giorgio Tesi Group, All Insurance Broker Srl, Ferretti srl, Tavola Valdese, Fondazione Intesa San Paolo Onlus, Fondazione Un Raggio di Luce Onlus e tantissimi altri, compresi innumerevoli privati cittadini, in modo particolare in questo tempo così particolare e difficile.


Realizzazione siti web www.sitoper.it